Unghie che passione

Smalto mani in gravidanza: quando si può usare

UcP >> Nail art >> Smalto mani in gravidanza: quando si può usare

Smalto mani in gravidanza: quando si può usare

Il periodo della gravidanza è per ogni donna un cocktail esplosivo di emozioni contrastanti. Tanta felicità, ma anche il timore di sbagliare e di mettere a rischio la salute del bambino che porta in grembo. Un dubbio molto comune alle future mamme è quello relativo all’utilizzo dei cosmetici e, in modo particolare all’uso dello smalto per le mani.

Una donna resta donna anche in gravidanza

L’esigenza di continuare a truccarsi e a mettere lo smalto sulle mani anche durante la gravidanza non è un solo aspetto estetico. Come approfondito nel blog dedicato alle future mamme, l’arrivo e la crescita del feto nel grembo crea un vero e proprio scombussolamento nelle donne. Per questo è molto importante non trascurare la percezione della propria femminilità e il continuare a “sentirsi bella”. Quando si tratta di frequentare altre persone, ma anche andare a lavoro o svolgere alcune faccende, poter uscire di casa con un bell’aspetto è sicuramente fondamentale per vivere al meglio la gravidanza.

Trucchi in gravidanza: consigli utili per non sbagliare

Una precauzione fondamentale per quel che riguarda l’utilizzo dei cosmetici in gravidanza è quella di utilizzare esclusivamente prodotti certificati. Se è vero che il trucco messo sulle unghie non incide direttamente sullo sviluppo del feto, è altrettanto vero che la sua applicazione può creare qualche complicazione.

Quando mettere lo smalto per le mani in gravidanza

In assenza di controindicazioni specifiche, in gravidanza lo smalto può essere sempre messo sulle mani. Se ci sono dubbi o paure è sempre bene rivolgersi al proprio medico e sottoporgli qualsiasi dubbio e il tipo di prodotto che si vorrebbe utilizzare.

Quando non mettere lo smalto

Se, come detto, mettere lo smalto sulle unghie delle mani (e dei piedi) non è di per sé causa di problemi durante la gravidanza, è bene sapere che ci sono situazioni in cui è meglio evitare. Sicuramente prima del parto, per cui è meglio rimuoverlo a ridosso del termine della gravidanza. inoltre, per evitare che lo smalto finisca sulla pelle, è fondamentale che esso venga applicato solamente su unghie sane e perfettamente lisce.

I prodotti per la cosmesi, quindi anche gli smalti per le unghie, specie durante la gravidanza devono essere privi di diverse sostanze che potrebbero essere nocive. Tra queste ricordiamo i conservanti chimici, i coloranti artificiali, le paraffine, i filtri UV di tipo chimico e i PEG e i suoi derivati.

Allo stesso tempo un altro importante accorgimento e precauzione è quello di arieggiare la stanza nella quale ci si trova sia quando si applica che quando si rimuove lo smalto. Pur non entrando a contatto con la pelle, infatti, le sostanze che vengono emesse nell’aria possono causare fastidio e, se inalate, potrebbero generare malessere.

Consigli utili

In tutti i casi, quindi anche per quel che riguarda l’utilizzo di cosmetici, è sempre consigliabile avere una grande attenzione a tutto quello che si fa. Non bisogna creare falsi allarmismi, certo, ma nemmeno sottovalutare la condizione della gravidanza. Per questo qualche scrupolo in più non guasta per vivere al meglio questo periodo e accogliere con immensa gioia la nascita del proprio bambino.